VACCINO ANTI COVID-19: RICHIESTE INCONGRUE DI PRESCRIZIONE MEDICA

17 gennaio 2022
Riceviamo segnalazione da più Medici di medicina generale relativa a richieste di prescrizione medica per l’inoculo del siero vaccinale per la prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2. 
 
Avanziamo sul punto tre considerazioni: 
 
1. I vaccini utilizzati non sono prescrivibili in quanto non ne è ammessa la distribuzione territoriale nella Repubblica Italiana
2. La prescrizione è un atto libero del singolo terapeuta e quindi, per definizione, non può essere intimata. Le motivazioni poste a fondamento delle richieste non hanno alcun fondamento logico prima ancora che giuridico
3. Un obbligo di legge, come ovvio ed intuibile, non deve essere “legittimato” dal singolo medico, rimanendo autorizzato dal Legislatore che l’ha previsto.
Consigliamo quindi di non considerare tali scritti impegnando, semmai, il tempo a convincere i mittenti in merito alla necessità di sottoporsi al ciclo vaccinale.