QUESTIONARIO SULLA CONOSCENZA DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE IN MEDICINA

17 marzo 2022
Giunge dal collega Dott. Alberto Scanni la richiesta di diffusione di un rapido questionario sulla conoscenza dell’Intelligenza Artificiale da parte dei medici: “È l’era delle intelligenze artificiali piattaforme che contengono una miriade di informazioni a disposizione delle attività umane, grossi contenitori informatici di dati, sintomi, cure, informazioni inimmaginabili per ogni situazione, per ogni singolo caso. Basterà inserire nel “cervellone” dei dati, schiacciare un bottone e come al bancomat avere una ricevuta con la risposta.  Una vera rivoluzione che irrompe nella professione medica fino a ieri ancorata al metodo clinico, che vedeva nella osservazione personalizzata del malato il punto di partenza del ragionamento per formulare ipotesi, arrivare a una diagnosi e proporre delle soluzioni. Una novità enorme che potrebbe mettere in crisi il lavoro del medico indotto a interrogarsi sulla sua professionalità. Certo l’intelligenza artificiale avrà una quantità di dati superiore al sapere individuale ma il colloquio, la osservazione del malato e la visita saranno sempre imprescindibili? Queste novità tecnologiche indeboliranno o valorizzeranno il valore del clinico? Ma quanti medici conoscono di queste novità? Quanti sono al corrente della loro potenzialità? Quale è oltre la conoscenza la loro opinione?” 
 
Di seguito il link per la compilazione dl questionario: